IL TERRITORIO

 

 

Tra le "Perle" dell'Italia meridionale, certamente un posto di rilievo viene occupato da OSTUNI, che da sempre, con le sue bellezze storiche, artistiche e paesaggistiche è meta di coloro i quali apprezzano il binomio cultura ambiente. Sorge sul terrazzo sud-orientale delle Murge, a 280 m. di altitudine, a circa 6 Km dal mare. Posta ai margini della Valle d'Itria, dista 35 Km da Brindisi e 75 Km da Bari. Colpisce per il suo colore da cui l'appellativo di "Città Bianca", visibile dalla superstrada litoranea e dai numerosi complessi turistici marini.

Un paesaggio dalle mille suggestioni, caratterizzato dalla presenza degli ulivi, doviziosamente disseminati nelle piane e sulle balze rocciose.

La Costa

Da Ostuni, discendendo la collina per circa 7 Km, vi è solo una lunga distesa di ulivi che accendono di riflessi argentei la campagna ostunese, in forte contrasto col cielo di un azzurro intenso che va a sfumarsi al mare di Villanova, il primo villaggio marino, anticamente chiamata Petrolla, è una località di notevole importanza storica grazie soprattutto alla presenza del porto locale, nel quale vi risiede un basso castello fortilizio del XVI secolo, che è un valido punto di approdo per pescatori e natanti da diporto.

La costa si estende per venti chilometri circa in un susseguirsi di baie tra frastagliate scogliere con un retroscena di verde macchia mediterranea. I visitatori quindi potranno scegliere tra le tantissime spiagge dalla bianca sabbia finissima o la scogliera, usufruendo di uno dei fondali tra i più variegati della zona. Da Villanova in direzione Nord (Bari), il litorale è costituito da un insieme di dune fossili coperte dalla verde macchia mediterranea. In questa zona, si trovano le seguenti spiagge: Monticelli e Diana Marina (che conserva alcuni ruderi dell'età del bronzo), Rosa Marina (rinomato villaggio di bianche villette sparse su un vastissimo territorio fra i più esclusivi della costa), il Pilone (vigilata dalla torre di San Leonardo del XVI secolo), Lido Bosco Verde, Lido Morelli e Kipos. Da Villanova in direzione sud (Brindisi): il litorale cambia aspetto passando ai vasti arenili alla costa rocciosa formata da numerose insenature di sabbia quali: Gorgognolo, ma Costa Merlata (che prende appunto nome dalla forma della scogliera), Santa Lucia, Torre Pozzella (costituita da piccole baie dominate da una torre di vedetta del XVI secolo), Lamaforca, fino all’oasi naturalistica del WWF di Torre Guaceto (raccomandata una visita).

Tutte le spiagge hanno l'accesso libero, quasi tutte comunque sono dotate di area parcheggio custodito a pagamento o di servizio spiaggia e ristoro 

Da Ostuni in direzione Bari:

* Rosa Marina famoso villaggio direttamente sul mare. Il Pilone (9 Km da Ostuni in direzione Bari): Spiaggia libera. Dal Pilone in direzione Bari seguono diversi lidi attrezzati di parcheggio custodito, gastronomia, e possibilità di affittare lettini ed ombrelloni: Lido Morelli, Lido Pino Verde, fino a lido Kipos.

+ Lido Quarto di Monte (9 Km da Ostuni in località Ponticelli) è il più trendy lido attrezzato della costa, immerso nella macchia mediterranea, in stile etnico. La sera si trasforma in discoteca sulla sabbia ed offre ottimi concerti live.

Da Ostuni in direzione Brindisi:

+ Costa Merlata villaggio residenziale a circa 10 Km da Ostuni. Baie di sabbia su costa rocciosa.

+ Torre Pozzelle a circa 12 Km da Ostuni. Costa rocciosa con baie più o meno piccole sabbiose.

+ Torre Guaceto a circa 20 Km da Ostuni. Unico parco naturale in Europa contemporaneamente marino e terrestre. Lunghe baie sabbiose contornate da macchia mediterranea e piccoli laghetti. Possibilità di visite guidate del parco e cicloturismo.

 

La Campagna

Piacevole contrappunto ai vividi colori della marina di Ostuni, i toni più pacati e la lirica tranquillità della campagna, definita "la selva", è questo il regno dei mitici trulli e delle masserie, simbolo ed emblema della civiltà contadina. Le masserie Ostunesi sono perfettamente inserite nel paesaggio completandone la bellezza e testimoniando la scelta della popolazione di dedicarsi alla natura. Sparse per tutto il vasto territorio, dalla marina alla collina, se ne contano circa trecento, tra ville, masserie e castelli fortilizi.

 

ESCURSIONI E DINTORNI

 

Tour del Salento: Brindisi (35 Km): capoluogo di provincia, è il più importante porto italiano per i collegamenti con la Grecia, Albania e Croazia. Fu creato dai Romani i quali lo collegarono a Roma con la via Appia e a Brindisi  posero le 2 colonne terminali. Altro capoluogo di provincia è la bella città di Lecce (75 Km), ricca della sua famosa pietra lavorata in stile Barocco ad ornamento di chiese, e palazzi storici. La splendida Costa Salentina, frastagliata da scogli ed ampie baie sabbiose è lambita da un mare limpido e ricco di colori. Fra le più note località balneari si consiglia la visita di Otranto, e delle spiaggie di Torre dell’Orso, Porto Badesi, e l’estrema punta del tacco di Santa Maria di Leuca con la Grotta della Zinzulusa dove il mare Adriatico si congiunge con lo Ionio, fino alla città di Gallipoli.

Taranto (60 Km), Grottaglie: altro importante capoluogo di provincia è Taranto (famoso polo siderurgico del meridione) offre un interessante Museo archeologico. Nei pressi si può visitare Grottaglie famosa per le sue ceramiche.

La Valle d’Itria: famosa in tutto il mondo per i suoi Trulli (caratteristiche abitazioni rurali col tetto a forma di cono) comprende le caratteristiche cittadine di Alberobello (la città dei trulli) Locorotondo (famosa per la produzione di un pregiato vino bianco), Martina Franca (elegante cittadina ricca di manifestazioni artistiche e sede dell’università). Nei pressi si consiglia la visita delle Grotte di Castellana (fra le più belle d’Europa per l’originalità delle concrezioni calcaree che le adornano) e dello Zoo Safari di Fasano (Bioparco ricco di animali esotici).

 

 

HOME